Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Come trasferirsi in Algarve e Portogallo? Le agenzie di relocation che supportano pensionati, lavoratori, studenti e famiglie e li aiutano a trasferirsi in Portogallo.

Negli ultimi tempi il numero di italiani che si trasferiscono all’estero, in questo caso in Portogallo, per trascorrere l’età della pensione, per lavoro o per motivi di studio è in aumento. Per i giovani e le famiglie il Portogallo rappresenta un paese sicuro, multiculturale e interessante sotto molti punti di vista. Pur non offrendo stipendi come quelli del Nord Europa, il costo della vita è inferiore a quello delle grandi città italiane, il clima soprattutto nella zona dell’Algarve è piacevole tutto l’anno, lo sport viene incentivato anche nelle piccole realtà e le opportunità culturali non mancano. Per i pensionati in Portogallo invece è possibile acquisire lo status di residente non abituale e usufruire di un’esenzione delle tasse incassando la pensione al lordo per 10 anni dal momento del trasferimento della residenza fiscale e dell’iscrizione all’AIRE: questo significa potersi garantire un importo superiore ogni mese per fronteggiare le spese o per aiutare figli e familiari.

Burocrazia trasferimento in Portogallo

Trasferirsi in Portogallo non è un’impresa difficoltosa. Il Portogallo a differenza di altri paradisi fiscali per pensionati e imprenditori è in Europa, la moneta è l’euro (anche se qualcuno manifesta ancora qualche dubbio!) ed è possibile organizzare una vacanza e vivere in Portogallo per un periodo temporaneo o a lungo termine senza la richiesta di un visto.

 
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
 
t

Certo non conoscere il portoghese potrebbe rappresentare una barriera, ma in Algarve e nelle grandi città il personale delle agenzie immobiliari, degli uffici e dei ristoranti/hotel parla correntemente anche l’inglese e il francese. Gli italiani sono ben accolti e molto spesso l’italiano parlato lentamente viene compreso dalle persone del luogo.

Quando si decide di trasferirsi in Portogallo vi sono però una serie di procedure burocratiche da sbrigare, come ad esempio trovare una casa, allacciare le utenze, iscriversi all’AIRE e richiedere la pensione detassata nel caso dei pensionati. Per molti invece il trasferimento implica l’aprire un’azienda, immatricolare l’auto in Portogallo, registrarsi alle agenzie interinali nel caso si voglia lavorare o iscrivere i figli a scuola qualora la famiglia includa dei bambini o dei ragazzi, e molto altro ancora.
Tutte queste procedure possono essere svolte benissimo da soli senza stress e senza troppe difficoltà, ma per chi non se la sentisse o non avesse tempo da dedicare a queste attività vi sono una serie di agenzie sul territorio che si occupano di relocation.

Clicca qui per maggiori informazioni sulle agenzie di servizi e consulenza relocation in Portogallo

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"