Portogallo primo paese dove fare surf in Europa

Negli ultimi anni il Portogallo ci ha quasi abituati a premi e riconoscimenti internazionali per quanto riguarda il turismo, l’ambiente e le meraviglie paesaggistiche. Del resto questo paese si è imposto sulla scena mondiale con location di eccellenza dove giocare a golf, spiagge Bandiera Blu disseminate in tutte le coste soprattutto dell’Algarve, tassazione agevolata per imprese e pensionati, un’offerta gastronomica rispettosa delle tradizioni ma perfetta per i palati più esigenti e molto altro. Inoltre, la scena tecnologica si è arricchita con l’arrivo del Web Summit nella capitale Lisbona e con la creazione di un incubatore per startup che guardano al futuro.
E per quanto riguarda lo sport? Quando si parla di attività all’aria aperta il Portogallo offre tanto sole e numerose opportunità non solo legate al mare, ma non è cosa facile incontrare le esigenze degli sportivi internazionali. Tuttavia il Portogallo ce l’ha fatta anche in questo campo, diventando il primo paese dove fare surf in Europa!

 

Surf in Portogallo: Lisbona capitale della World Surfing League

La notizia è recente: il Portogallo è stato nominato vetrina del surf europeo, con la sede della World Surfing League (WSL) a Lisbona, confermando una volta in più come questo paese sia diventato meta di eccellenza dove fare surf in Europa.

 
 

Del resto, il Portogallo è già il paese europeo ospitante il maggior numero di eventi WSL con una tappa del circuito mondiale (MEO Rip Curl Pro Portugal a Peniche) e tre di qualifica (Caparica Pro, Pro Santa Cruz e EDP Billabong Pro Ericeira).

Per non parlare del circuito mondiale di onde giganti Nazaré Challenge. Di sicuro le immagini di quel muro di acqua di 35 metri dove a stento si distingue il surfista che cavalca e doma quell’onda gigantesca non lasciano indifferenti! L’atleta è il portoghese Hugo Vau, anche se per il momento il primato a Nazaré appartiene al surfista nord americano Garrett McNamara. Tutte le televisioni internazionali hanno trasmesso questo fenomeno da Guinness dei primati, oggi al vaglio della WSL come l’onda più alta di sempre mai cavalcata, facendo conoscere Nazaré in tutto il mondo.
Vuoi fare una vacanza a Nazaré? Trova le migliori offerte qui

Diventando sede della Liga di Surf il Portogallo è quindi ufficialmente centro strategico e decisionale non solo per il surf in Europa, ma anche per Africa e nel Medio Oriente. Un nuovo primato che rende questa meta di vacanza e di viaggi ancora più interessante!

Inizia a programmare una vacanza in Portogallo!

 

Dove fare surf in Portogallo

Praia do Norte (North Beach): questo è il nome della spiaggia dove fare surf in Portogallo e affrontare in alcuni momenti dell’anno delle onde da record. Ma perché proprio in questa zona? Sarebbe la particolare conformazione del fondale marino a favorire la formazione di queste onde giganti. Inoltre, da un punto di vista geologico, quest’area rappresenta il punto finale del Canyon sottomarino d’Europa che misura circa 230 km (3 volte più profondo del Grand Canyon Americano!) creando una sorta di imbuto.
A tutto questo contribuiscono anche i venti forti che arrivano dall’Atlantico generando queste montagne di acqua, molto più compatte di quelle hawaiane o caraibiche. Naturalmente, è fondamentale considerare il rischio e la pericolosità di queste onde. Non tutti i surfer possono fronteggiarle e anche i migliori surfer del mondo, nonostante riescano nell’impresa, vanno spesso incontro a incidenti paurosi da cui si salvano solo grazie all’equipaggiamento speciale.

In ogni caso, a Nazaré lo spettacolo della natura che si può osservare è davvero mozzafiato, quindi in una vacanza in Algarve e Portogallo questa destinazione merita una tappa. Per chi invece preferisce onde più a misura d’uomo le spiagge della Costa Vicentina e dell’Algarve sono ideali sia per imparare che per il surf professionistico.

 

Lezioni di Surf e scuole di Surf in Algarve:

Trova le migliori offerte appartamenti e hotel in Algarve